The presentation of Immagine – Scrittura – Parola – Silenzio

[Italiano sotto]

So, I went to Genoa to deliver my presentation about A Certain Gesture: Evnine’s Batman Meme Project and Its Parerga!. I presented four of the memes from the book and talked about how they played with the relations between speech, the written representation of speech, and the picturing of the written representation of speech – a theme that is quite prominent in the memes in the book and in the commentaries on them. After discussing these four memes, I presented another one, about John Cage and the anechoic chamber and read aloud the commentary on it that will be part of the book. It was an exciting challenge, all the more so since I did it in Italian.

You can see the talk below. There is a slight break between the two parts, so some of the presentation is missing. I finish talking about the meme “The Sound of One Hand Slapping” (and play the slap sound effect I wrote about here) and begin reading the commentary on the John Cage meme. The missing text of the commentary is presented below in Italian.

anechoic

Allora, sono andato a Genova per fare la mia presentazione su A Certain Gesture: Evnine’s Batman Meme Project and Its Parerga!. Ho mostrato quattro meme nel libro e ho parlato di come giocano con le relazioni fra il parlato, la scrittura come rappresentazione del parlato, e l’immagine della scrittura. E’ un argomento molto diffuso fra i miei meme e i loro commentari. Dopo questo, ho letto la traduzione di un commentario su un meme che riguarda John Cage e la camera anecoica. E’ stata una sfida eccitante, soprattutto perche’ l’ho fatta tutto in Italiano.

Ora potete vedere la presentazione. C’e’ una rottura fra le due parti, quindi qualche parola manca. Nella rottura, finisco di discutere il meme “Il suono di una sola mano che schiaffeggia” (e faccio suonare l’effetto sonoro su di che scrivo qui) e commincio di leggere il commentario sul meme “Il suono del sangue.” Il testo che manca e’ qui:

Robin: Questo rumore non lo posso sopportare. Se solo avessimo una camera anecoica, con sei pareti…

Batman: Cretino! Il suono del sangue nelle vene e il fruscio del sistema nervoso in funzione sarebbero assordanti.


Le parole usate nel meme sono una chiara allusione a una storia raccontata varie volte dal compositore John Cage riguardo una sua visita della camera anecoica di Harvard. La morale della storia per Cage sembra essere che dove c’è vita c’è musica (“sino alla fine dei miei giorni ci saranno suoni”) —  un pensiero che per Cage è motivo di gioia. Sembra che l’artista fosse affascinato da questa storia o dall’idea della camera anecoica, forse addirittura ossessionato, ma che le conclusioni che ne trabbe siano il contrario delle conclusioni di Cage. Quando era giovane l’artista scrisse un “libro” che chiamò L’incoerenza dell’incoerenza (il titolo ispirato da un’opera del filosofo islamico Averroè). Questo scritto, composto dall’artista quasi ragazzo, è un miscuglio strano. Per il momento mi limito a dire che il libro contiene un passaggio in cui l’artista ci dà la sua prospettiva dell’aneddoto di Cage:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s